Terremoto nel Centro Italia: la Cei stanzia 1 milione di euro dall’otto per mille e il 18 settembre colletta in tutte le Chiese. Come effettuare le offerte

In conseguenza al sisma che questa mattina ha colpito il centro Italia, la Presidenza della Cei dispone l’immediato stanziamento di 1 milione di euro dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali.

La Chiesa che è in Italia si raccoglie in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere. A tale scopo, la Presidenza della Cei indice una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane il 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite.

Le offerte raccolte dovranno essere inviate con sollecitudine a Caritas Italiana, Via Aurelia 796 – 00165 Roma, utilizzando il conto corrente postale n. 347013 o mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”.

Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:

– on line (sul sito www.caritas.it)

– Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474

– Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013

– UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

Graduatorie per i Volontari del Servizio Civile alla Caritas di Pozzuoli

Pubblicate le graduatorie della selezione dei candidati al Servizio Civile Nazionale con la Caritas Diocesana di Pozzuoli.

Clicca qui e leggi la Graduatoria

Clicca qui e leggi l’Elenco degli esclusi

L’Ufficio riaprirà il 5 settembre e riceverà dalle ore 9.30 alle 12.30.

Gli 8 volontari selezionati saranno contatti dall’ufficio per un incontro conoscitivo alla riapertura.

Don Giuseppe Cipolletta è il nuovo direttore della Caritas Diocesana di Pozzuoli

don Giuseppe Cipolletta con il cardinale Francesco Montenegro, presidente di Caritas Italiana

don Giuseppe Cipolletta con il cardinale Francesco Montenegro, presidente di Caritas Italiana

Il vescovo di Pozzuoli monsignor Gennaro Pascarella ha nominato don Giuseppe Cipolletta direttore della Caritas diocesana di Pozzuoli.

Don Giuseppe lo scorso 7 aprile ha compiuto 46 anni. Napoletano, è stato parroco della chiesa di san Castrese a Quarto. Da quattro anni è collaboratore della Caritas diocesana occupandosi dell’area Mondialità. Lo scorso anno era stato nominato vicedirettore.

Don Fernando Carannante, direttore per oltre 24 anni della Caritas diocesana, ha dato le sue dimissioni per scadenza di mandato. Don Fernando dal 2008 è Vicario Episcopale per la Carità, cappellano della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli e coparroco della chiesa di san Luca, Eutiche e Acuzio di Arco Felice.

Servizio Civile. Le date per la selezione

Si elencano di seguito le date per le selezioni dei candidati volontari per il Servizio Civile con la Caritas Diocesana di Pozuzoli:

– 13 luglio (ore 10) al Centro San Marco a Pozzuoli (ingresso su via Roma e/o via Sacchini)

– 19 luglio (ore 14) alla Caritas di Napoli in via Trinchera,7.

I candidati dovranno portare con loro un documento di riconoscimento pena l’esclusione della prove selettive.

Entrambe le prove sono obbligatorie.

Servizio Civile con la Caritas Diocesana di Pozzuoli. Il bando 2016

SI COMUNICA CHE

Il 30 Maggio 2016 è stato pubblicato il Bando nazionale per la selezione di 21.359 giovani da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all’estero.

La Caritas diocesana di Pozzuoli vede finanziato il seguente  progetto per 8 posti:

  • LA LUCE CHE TU DAI 3

Il progetto è consultabile sul sito www.caritaspozzuoli.it oppure www.caritasitaliana.it, inoltre tutte le informazioni tecniche sul Bando sono disponibili sul sito del Servizio Civile Nazionale, www.serviziocivile.gov.it

Le domande vanno presentate con PEC (Posta Elettronica Certificata, intestata a chi presenta la domanda) direttamente a Caritas Italiana o per posta/corriere all’indirizzo della sede periferica Caritas diocesana di Pozzuoli o a mano, tramite compilazione dell’Allegato 2 e dell’Allegato 3, e devono pervenire all’Ente entro le ore 14.00 del 30 giugno 2016 (non fa fede quindi la data del timbro di spedizione bensì quella di effettivo recapito all’Ente).

Attenzione: Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle indicate non saranno prese in considerazione. In particolare, non saranno accolte le domande inviate via e-mail o via fax.

Le domande inviate all’indirizzo PEC saranno accettate solo se provenienti da un indirizzo PEC intestato all’aspirante volontario. Si invita, infine, a verificare che la propria PEC sia abilitata all’invio nei confronti di soggetti privati e non solo nei confronti della Pubblica Amministrazione (come ad esempio nel caso di PEC con dominio.gov).

 

Per partecipare al Bando occorre:

  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni + 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata;
  • essere cittadini dell’Unione europea; ovvero:
  • familiari dei cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • titolari di permesso di soggiorno per asilo;
  • titolari di permesso per protezione sussidiaria.

 

Insieme alla domanda bisogna presentare:

  1. copia del documento di identità in corso di validità (unico foglio stesso lato);
  2. copia del codice fiscale;
  3. eventuali curriculum vitae, copie dei titoli in possesso e ogni altra documentazione significativa come specificato nell’Allegato 3.

 

Come si accede ai progetti di servizio civile della Caritas Italiana…

Non è possibile presentare domanda per più di un progetto, pena l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti a cui si riferisce il bando.

Non possono presentare domanda i ragazzi e le ragazze che già prestino o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che appartengono alle forze armate o alle forze di polizia.

Non possono presentare domanda coloro che hanno in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, o che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

 *** IMPORTANTE***

NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

  • Gli allegati 2 e 3 non devono riportare cancellazioni, la mail e il codice fiscale del candidato devono essere indicati chiaramente e correttamente.
  • Gli allegati 2 e 3 NON devono essere stampati FRONTE RETRO
  • Le parti di cui non è possibile completare la compilazione possono essere compilate con l’ausilio dell’ufficio competente ad accogliere le domande.
  • Nell’Allegato 2 si richiede di indicare la sede di attuazione del progetto prescelto, si precisa a riguardo che è opportuno riportare il codice e la dicitura così come riportato al punto 16 del progetto. Laddove non è possibile o non si riesce ad individuare tale codice e/o dicitura, è preferibile lasciare lo spazio in bianco in quanto l’ufficio sarà a disposizione per le informazioni necessarie.

 

AVVISO PER LA SELEZIONE

La data della selezione ufficiale sarà pubblicata on-line sul sito www.caritaspozzuoli.it e sarà premura del candidato verificarle personalmente senza ulteriore comunicazione da parte di codesto ente.

Si precisa che, sempre sul sito, saranno fornite altresì informazioni sul luogo di svolgimento e sugli orari delle stesse.

 

ORARI DI APERTURA DELL’UFFICIO

L’ufficio sarà aperto al pubblico il Martedì ed il Giovedì dalle ore 09.30 alle 12.30. L’ultimo giorno utile per la presentazione della domanda, giovedì  30 giugno, l’ufficio sarà aperto occasionalmente dalle ore 9.00 alle ore 14.00.

Il Responsabile Ufficio Servizio Civile

Diac. Gabriele Aliberti

scarica gli allegati

PROG_Pozzuoli

comunicazione bando 2016

Bando-Nazionale-2016

Allegato-3-Dichiarazione-Titoli

Allegato-2-Domanda

———————————— AGGIORNAMENTI ——————————————-

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è stato prorogato. E’ possibile presentare le domande martedì 5 luglio dalle 9,30 alle 12,30 e venerdì 8 luglio dalle 9,30 alle 14,00.

Si elencano di seguito le date per le selezioni dei candidati volontari per il Servizio Civile con la Caritas Diocesana di Pozzuoli:

– 13 luglio (ore 10) al Centro San Marco a Pozzuoli (ingresso su via Roma e/o via Sacchini)

– 19 luglio (ore 14) alla Caritas di Napoli in via Trinchera,7.

I candidati dovranno portare con loro un documento di riconoscimento pena l’esclusione della prove selettive.

Entrambe le prove sono obbligatorie.